Marco Ferrara

Centralina elettromeccanica

Visto il costo dei gruppi di accensione per le lampade che si usano in acquariologia, a mio modesto parere esorbitante,per i semplici materiali usati,vi propongo un alternativa al commerciale utilizzando lo stesso sistema , la differenza consistera’ nel contenitore in cui racchiudete il tutto e per il fatto che dovete tagliare lo spinotto delle cuffie se non li fate anch’esse con il fai da te.

 

Elenco materiali:

  • reattore per neon
  • starter per neon
  • portalampade
  • porta starter
  • interruttore
  • spina a tre poli piccola
  • normale cavo elettrico a 3 poli e 4 poli
  • contenitore dove inserire il reattore e portastarter

Il reattore dovrebbe avere lo stesso wattaggio della lampada che deve accendere in quanto se è superiore si ha un deterioramento piu’ veloce della lampada , ma possiamo utilizzarne anche con wattaggio superiore accendera’ lo stesso. Il tutto è facilmente reperibile in un negozio di materiale elettrico , i portalampada devono essere a tenuta stagna usati in acquariologia ai quali sostituiamo il cavo con l’attacco specifico con quello a 4 poli che colleghiamo direttamente al reattore

 

Costruzione:

 

Una volta comprato tutto il necessario montiamo il tutto seguendo lo schema illustrato nella foto seguente stando molto attenti a non invertire i fili, i tre capi fase terra e neutro andranno collegati alla spina della corrente. Il tutto va poi sistemato in un contenitore possibilmente di plastica stando attenti che il reattore dopo molte ore di accensione è molto caldo.

 

reattore1a
 

Nel caso in cui vogliamo accendere due o piu’ tubi fluorescenti possiamo ripetere lo schema piu’ volte per ogni tubo oppure usare una soluzione con un unico reattore di wattaggio pari alla somma dei tubi che vogliamo accendere.

In quest’ultimo caso dobbiamo pero’ usare degli starter appositi per il montaggio in serie, il vantaggio del montaggio in serie è l’uso dell’unico reattore ma ha l’unico svantaggio che i tubi devono essere accesi contemporaneamente , per questo attenersi allo schema seguente. questo vale per due lampade da 18W con reattore da 36W elettromeccanico e starter.

 

reattore2b
 

ATTENZIONE SI COLLEGHERA’ ALLA 220 V QUINDI ATTENERSI ALLE NORME DI SICUREZZA E FARE MOLTA ATTENZIONE

Non si ritiene responsabile ne’ il compilatore di questa guida ne’ la direzione del forum acquariofili per eventuali danni o malfunzionamenti arrecati da questa guida.

 

Guida redatta da Alfonso Mezzullo che ha pubblicato anche sul suo sito http://www.alfonsomezzullo.altervista.org

©www.acquariofili.com

2039 Total Views 1 Views Today

Dettagli sull'autore

Marco Ferrara

Marco Ferrara

Da circa 32 anni coltivo la passione per l'acquariofilia e da circa 10 insieme a degli amici abbiamo deciso di mettere su un portale con tante informazioni mettendo a disposizione la nostra esperienza.

Ho allevato e riprodotto tantissime specie di fauna dai ciclidi ai poecilidi,ultimamente la mia attenzione è rivolta agli anabantidi nello specie betta splendens ,allevo anche varie specie di caridine e gli immancabili scalari.

Da circa 5 anni ho una particolare attrazione per le piante coltivando anche delle essenze rare con splendidi risultati.
Le mie ottime conquiste e risultati sono frutto di prove,letture e anche dell'aiuto di altri amici che hanno condiviso con me le proprie esperienze cosa che io da tempo ho deciso di fare con chi ne ha bisogno.......

Inserisci un commento