Marco Ferrara

Parassiti della pelle

Parassiti della pelle è il modo piu’ comune per raggruppare i protozoi che generalmente colpiscono i nostri pesci,il più conosciuto è quello che scaturisce l’ictyofiriasi e cioè il “Ichthyophthirius multifiliis” , a seguire “Trichodina” , “Costia” e “Chilodonella” , questi ultimi tre è praticamente impossibile distinguerli ad occhio nudo vista la grande somiglianza quindi solo un attento esami microscopico potrà stabilirne con certezza la tipologia di parassita.

Questa patologia si manifesta su esemplari debilititati da carenze alimentari o da una scarsa e cattiva gestione della vasca,i parassiti piu’ frequenti in acquario dopo l’ictyo sono comunque la chilodonella e la trichodina.I sintomi sono generalmente simili e abbastanza devastanti infatti oltre alla pelle hanno come meta di arrivo le branchie,dove una volta arrivati tendono ad annidarsi avviando un processo distruttivo.

E’ possibile coglierne la presenza inizialmente constatando una produzione di muco eccessiva per provare a difendersi ,nel frattempo la cute gia’ intaccata inizia a corrodersi e lacerarsi creando delle vere e proprie ulcere sanguinolente.Come la maggior parte degli attacchi parassitari i primi sintomi da cogliere sono:

  • Pinne chiuse
  • Pinne corrose
  • Sbiancamento livrea
  • Tendenza a strofinarsi su piante e arredi
  • Staziona a pelo d’acqua con respirazione accelerata

La categoria più colpita è quella dei pesci di acqua fredda che ospitano laghetti e sistemi simili,molte volte il problema viene sopravalutato e non viene data la giusta importanza e questo il piu’ delle volte da’ spiacevoli conseguenze.

Video di Pietro Emilia che si ringrazia per la concessione di utilizzo

 

 

RIMEDI E CURE

Per una cura efficace sarebbe meglio cercare di identificare il parassita responsabile per poter effettuare un trattamento mirato alla sua eliminazione visto che la stessa patologia puo’ essere causata da diversi tipi di parassiti con esigenze e comportamenti diversi.

Una volta accertata la patologia di parassiti della pelle si consiglia di trattare immediatamente il pesce,in questo caso consigliamo 4 tipologie di farmaci nati e mirati per la cura delle parassitosi comunque considerati ad  ampio spettro.

Innanzitutto qualora il pesce lo supporti p alzare la temperatura a 30/32 gradi per velocizzare il ciclo vitale del parassita e facilitrane la sua morte,affiancata alla termoterapia si consiglia di somministrare uno dei seguenti farmaci:

  1. Esha 2000 (vietata la vendita in italia)
  2. Sera Tremazol (vietata la vendita in italia)
  3. Tetra general Tonic Plus
  4. Acquarium munster Rivamor

 

Non si ritiene responsabile nè il compilatore di questa guida ne’ la direzione di acquariofili.com per eventuali errati utilizzi o per comportamenti diversi da quanto indicato nella guida.Si consiglia di maneggiare con cura i medicinali e leggere attentamente le avvertenze del bugiardino mantenendolo lontano dalla portata dei bambini.

 

E’ vietato copiare anche parzialmente questo articolo e relative immagini senza l’autorizzazione dello staff di acquariofili e del proprietario.

©www.acquariofili.com

 

 

 

2180 Total Views 6 Views Today

Dettagli sull'autore

Marco Ferrara

Marco Ferrara

Da circa 32 anni coltivo la passione per l'acquariofilia e da circa 10 insieme a degli amici abbiamo deciso di mettere su un portale con tante informazioni mettendo a disposizione la nostra esperienza.

Ho allevato e riprodotto tantissime specie di fauna dai ciclidi ai poecilidi,ultimamente la mia attenzione è rivolta agli anabantidi nello specie betta splendens ,allevo anche varie specie di caridine e gli immancabili scalari.

Da circa 5 anni ho una particolare attrazione per le piante coltivando anche delle essenze rare con splendidi risultati.
Le mie ottime conquiste e risultati sono frutto di prove,letture e anche dell'aiuto di altri amici che hanno condiviso con me le proprie esperienze cosa che io da tempo ho deciso di fare con chi ne ha bisogno.......

Inserisci un commento